Rosti di patate

Un’idea facile e veloce per un contorno sfizioso ed originale. I rosti sono un modo diverso e molto pratico per portare in tavola il tanto amato gusto delle patate!

 

DOSI PER 5 ROSTI (diametro 8 cm)
PRONTO IN 25’

 

INGREDIENTI

3 patate medie

Sale e pepe q.b.

1 cucchiaino di cipolla grattugiata

1 cucchiaino di fecola di patate

 

1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva

1 cucchiaino di burro

 

Per la farcitura ti consiglio:

  • zucchine e crescenza
  • speck e provola

 

 

STEP 1: GRATTUGIA LE PATATE

Pela le patate e grattugiale grossolanamente con una grattugia.

 

STEP 2: AGGIUNGI I RESTANTI INGREDIENTI

Strizza le patate grattugiate con le mani e trasferiscile in una ciotola. Aggiungi quindi il sale, il pepe, la cipolla e la fecola. Mescola con un cucchiaio.

 

STEP 3: CUOCI I ROSTI

Metti l’olio ed il burro in una padella antiaderente e falli scaldare. Disponi quindi delle cucchiaiate di patate cercando di dare loro una forma circolare (per un risultato più accurato puoi anche usare un coppa pasta). Fai cuocere i rosti coperti dal coperchio 10 minuti per parte a fiamma medio-bassa, finché le patate all’interno saranno cotte e fuori si sarà formata una golosa crosticina.

 

CONSIGLIO: i rosti sono un ottimo contorno per accompagnare secondi a base di carne o pesce, ma possono diventare stuzzicanti aperitivi se farciti! Ti consiglio di provarli  in versione vegetariana con crescenza e zucchine gigliate, oppure con speck e scamorza 😉

 

#getBready & enjoy your meal

 

Condividi su:

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Autore dell'articolo: Aurora

2 thoughts on “Rosti di patate

    Chiara

    (13 ottobre 2017 - 18:22)

    Bella presentazione..volevo chiedere è una versione della torta di patate.??

      Aurora

      (13 ottobre 2017 - 18:33)

      Ciao Chiara, grazie mille! I rosti sono abbastanza simili alla torta di patate anche se hanno qualche differenza negli ingredienti. Il rosti come hai visto e praticamente fatto di sole patate grattugiate grossolanamente e poco più, mentre la torta di patate prevede anche uova e farina e si fa con le patate grattugiate finissime (praticamente una purea) 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *